Informativa sul trattamento dei dati personali  |  Cookie policy

Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Comitato Provinciale di Genova
Cerca
Close this search box.

ANPI: Fulvio Cerofolini – che sia riconosciuto uno spazio pubblico intitolato a suo nome

è ora di una strada per il “sindaco tranviere”, tra rigore, lavoro e antifascismo a dieci anni dalla morte

All’attenzione del Sig. Sindaco Marco Bucci
Sono passati dieci anni dalla scomparsa, il 24 maggio 2011, di Fulvio
Cerofolini, sindaco di Genova per dieci anni dal 1975 al 1985, poi
parlamentare, presidente del Consiglio Regionale e difensore civico del
Comune e per molti anni presidente provinciale dell’Anpi di Genova.
Un ruolo, questo, nel quale ha espresso al massimo il valore dell’antifascismo
che ha colorato ogni stagione della sua vita, dall’attività negli anni della
Resistenza, pagata con la vita del fratello, a quella sindacale e alla militanza
politica nel Partito Socialista Italiano. Dell’attività di Cerofolini come
presidente Anpi, ci piace ricordare il suo costante impegno ad ampliare
l’attenzione verso i giovani, precursore della ” nuova stagione”, la trasmissione
della memoria resistente nei loro confronti e il rigore nella difesa dei valori
costituzionali.
Oggi il “sindaco tranviere”, com’è stato spesso ricordato per la sua storia di
lavoratore e sindacalista, dirigente della CGIL, è ricordato proprio dalla sezione
Anpi dell’Amt che porta il suo nome.
Per Fulvio Cerofolini, figura amatissima da tutti i genovesi per la semplicità, la
capacità di ascolto, l’impegno senza timori per sé anche in una stagione
durissima come quella del terrorismo, in cui si svolse il suo mandato da
sindaco, è necessario che ci sia un riconoscimento importante: una strada, una
piazza, un luogo di incontro che sia il simbolo di quella capacità di unire che ha
caratterizzato la sua vita.
Per questo, sindaco Bucci, come Anpi chiediamo che il Comune di Genova, che
dieci anni fa ha scelto di accogliere Cerofolini nel Pantheon di Staglieno tra i
suoi cittadini illustri, gli dedichi uno spazio adeguato a ciò che un uomo come
lui ha saputo esprimere in ogni suo atto.

25 maggio 2021 ANPI Genova

Ultimi articoli pubblicati

Un uomo complesso

Storia di Michele Campanella, il partigiano GIno Un testo di Ivano Malcotti, per la regia e l’interpretazione di Mirco Bonomi.  Venerdì 12 aprile 2024, alle