Spiaggia dell’olivetta (Portofino) 2-3 Dicembre 1944

Le Squadre di Azione Patriottica genovesi, dopo l’esecuzione dei tre patrioti in via De Cavero traditi da delatori collaborazionisti, danno esecuzione alla “giornata della spia” e in diversi punti della città eseguono la sentenza nei confronti di nove fascisti. Senza dubbio è un attestato di forza da parte della Resistenza in città. La reazione è immediata e viene imposto
Il coprifuoco dalle 19 alle 5 del mattino nei quartieri popolari del ponente genovese e della Valpolcevera.

Scatta anche la rappresaglia e nella notte tra il 2 e 3 dicembre vengono prelevati tra i detenuti politici del carcere di Marassi 22 prigionieri che saranno trasferiti in quel di Portofino dove era insediato un contingente di marina germanica con funzione di avvistamento e difesa costiera al comando del tenente Ernst Reimers.
Sulla spiaggia dell’olivetta vennero fucilati e per occultare il crimine i corpi vennero legati con fil di ferro, zavorrato e trasportati al largo con barche buttati in mare.
Tutta l’operazione fu ovviamente preordinata dal comandante dell’AK di Genova tenente colonnello Engel e Vito Spiotta, segretario del fascio di Chiavari al comando della brigata nera “Silvio Parodi” fu il fedele complice degli assassini.

Le vittime furono:

Bassignani Abramo, nato il 10/2/1894 a Bagnone (Mc)
Camera Domenico, nato il 6/1/1924 a Tagliolo Belforte (Al), Sap Mingo
Carniglia Agostino (“Pierino”), nato il 3/09/1922 a Chiavari (Ge) Div. Coduri, Brg. Longhi
Causa Emanuele, nato il 16/09/1919 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Malatesta
Cenatelli Otello
Cipriani Cafiero, nato il 8/8/1897 a Genova, II Brg. Mazzini
Costa Luigi, nato il 24/02/1908 a Busalla (Ge)
Della Casa Carlo, nato il 19/06/1921 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Malatesta
De Palo Domenico, nato il 19/07/1921 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Malatesta
Faverzani Carlo, nato il 7/3/1921 a Genova, Gap
Ferrari Antonio, nato il 28/8/1916 a Pompeiana (Im), Cln Ansaldo
Goffi Marcello, nato il 15/01/1903 a Spezia
Golisano Giuseppe, nato il 16/10/1925 a Riesi (Cl), Cln Rivarolo
Maffei Bartolomeo, nato l’ 8/11/1906 a Genova
Materozzi Onelio, nato il 1/1/1926 a Rivarolo (Ge)
Meldi Alfredo, nato il 16/02/1923 a Sestri Ponente (Ge), 334° Brg. Sap Est
Meldi Celso Luigi, nato il 23/1/1921 a Sestri Ponente (Ge), 334° Brg. Sap Est
Molteni Tullio Pietro, nato il 22/03/1926 a Sampierarena (Ge), Formazione Mauri, Div. Langhe.
Odicini Giovanni, nato il 13/04/1919 a Voltri (Ge), Brg. Sap Piva
Sciutto Emanuele, nato il 19/11/1920 a Borzoli (Ge), Brg. Sap
Longhi Turco Cipriano (“Moro”), nato il 20/06/1891 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Longhi
Vecchi Diofebo, nato il 16/10/1923 a Sampierdarena (Ge), Cln Rivarolo

Secondo fonti documentarie l’identità della ventiduesima vittima, in origine sconosciuta, è stata accertata solo nel 1970. non si tratta di un partigiano ma di un civile, Luigi Costa, arrestato probabilmente per ritorsione verso il fratello combattente nelle formazioni di montagna.