L’aula del consiglio regionale intitolata a Pertini: Presidente Toti, mantenga la parola data ad Anpi


Warning: Illegal string offset 'date_sf' in /web/htdocs/www.anpigenova.it/home/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsi_socialhelper.php on line 440

Warning: Illegal string offset 'date_sf' in /web/htdocs/www.anpigenova.it/home/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsi_socialhelper.php on line 449

Warning: Illegal string offset 'sfsi_sf_count' in /web/htdocs/www.anpigenova.it/home/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsi_socialhelper.php on line 451

Lascia sconcertati la posizione assunta in consiglio regionale dal capogruppo di Fratelli d’Italia che ha deciso di non firmare l’ordine del giorno presentato dai gruppi consiliari di Pd e Linea Condivisa – firmato anche da Italia Viva, dal Movimento 5 Stelle, dal Gruppo Misto e da Liguria Popolare – che chiedeva di intitolare l’aula del Consiglio regionale ligure a Sandro Pertini, come sollecitato nella proposta del Coordinamento di ANPI Liguria nelle scorse settimane, in maniera da onorare la memoria dell’indiscutibile presidente di tutti gli italiani a trent’anni dalla scomparsa nel luogo dove si promulgano le leggi regionali.

L’iniziativa di Fratelli d’Italia – che ancora una volta, come si è visto nei giorni scorsi con la vicenda dell’intitolazione del ponte Firpo a Fabrizio Quattrocchi – e ora rinvia alle prossime settimane la decisione, sembra cercare ancora una volta di dividere le forze politiche puntando su visioni revisioniste della Resistenza. Ma a noi sta a cuore sapere se il presidente Toti, che subito ha accolto la proposta di Anpi, facendo sue molte volte le parole di Sandro Pertini, intenda mantenere la sua posizione: gli chiediamo di far valere la sua parola all’interno della maggioranza che lo sostiene. Sandro Pertini, grande ligure, antifascista, partigiano, medaglia d’oro al valor militare, parlamentare e Presidente della Repubblica, deve essere ricordato nel luogo centrale della politica regionale con il consenso di tutti.

Genova,4 novembre 2019

Please follow and like us:
error0